USB aderisce alla giornata di mobilitazione indetta dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia il 28 ottobre

Nazionale -

No al fascismo, al razzismo, alla xenofobia in tutt'Italia

 

E’ da troppo tempo ormai che assistiamo a sdoganamenti  di forze che non fanno mistero del proprio credo fascista, minimizzando le loro  parole d’ordine  razziste, omofobe, e la loro propaganda tesa a seminare odio e violenza specie in situazioni dove il disagio sociale è più acuto.

E’ da troppo tempo che queste parole d’ordine diventano un pericoloso mezzo usato anche da partiti politici che siedono in parlamento per addossare a settori sociali deboli e marginalizzati, come i migranti e i rifugiati,  responsabilità che provengono da scelte politiche infami  che fanno aumentare in modo esponenziale la povertà per milioni di famiglie nel nostro paese.

Un gioco molto pericoloso di cui godono i frutti i veri responsabili

della violazione dei diritti sociali, quali  il lavoro, la salute, l’istruzione, le pensioni, la casa, solo per citarne i più essenziali: un sistema economico  che in nome della competizione internazionale obbliga al taglio della spesa sociale, L’unione europea che ha fatto del Mercato e dell’Euro un dio a cui sacrificare l’esistenza di milioni di lavoratori e di cittadini.


Per questi rispondiamo favorevolmente all’appello lanciato dall’ANPI perché il 28 Ottobre si manifesti  contro il risorgere di ideologie fasciste e  xenofobe,  per una democrazia vera basata sul soddisfacimento dei bisogni primari così come detta la nostra Costituzione che non abbiamo esitato a difendere lo scorso anno in occasione in occasione del referendum del 4 Dicembre dal tentativo renziano di stravolgerla.


Unione Sindacale di Base