Vietato lo sciopero generale proclamato dall’Unione Sindacale di Base per il 12 aprile. USB chiede un incontro urgente al Garante

Nazionale -

La Commissione nazionale di Garanzia sugli Scioperi ha emanato giovedì 28 febbraio una “indicazione immediata” con cui si invita la Confederazione Unione Sindacale di Base a revocare lo sciopero generale proclamato per il 12 aprile e a darne ricevuta entro cinque giorni.


La motivazione di questa stupefacente decisione sarebbe il mancato rispetto dell’“intervallo minimo” - ai sensi di una “rarefazione soggettiva” prevista nel comma 2 dell’articolo 2 della Legge 146/90 – che dovrebbe intercorrere tra uno sciopero e l’altro, avendo USB proclamato anche lo sciopero generale dell’8 marzo.


Sorvolando sulla singolarità di un intervallo di 34 giorni, cioè più di un mese, cioè quasi un decimo dell’anno solare, che non sarebbe congruo, USB ha risposto all’intimazione firmata dal professor Giuseppe Santoro Passarelli chiedendo un incontro urgente alla Commissione.


Un incontro necessario a fornire lumi sulla asserita “rarefazione soggettiva” di cui con tutta la buona volontà l’Unione Sindacale di Base non ha trovato traccia nel citato comma 2 articolo 2 Legge 146/90.


Soltanto dopo tale incontro USB assumerà decisioni al riguardo.


Unione Sindacale di Base


Allegati


-    Lettera Commissione di Garanzia a USB
-    Lettera USB a Commissione di Garanzia